Data: 10-11-2017

CCNL

Ormai il Ministro dell’economia è l’unico che non vuole sostenere il finanziamento del FSN

affari cos

Anche i Senatori della Commissione Affari costituzionali, nel rapporto di competenza sulla legge di Bilancio, richiamano “la necessità di incrementare le risorse stanziate per il rinnovo dei contratti di lavoro nel pubblico impiego, dal momento che il blocco della contrattazione si è protratto per molti anni” 

Il parlamento, le regioni, i sindacati, i responsabili sanita dei partiti, i medici, gli infermieri, i dirigenti sanitari, i cittadini vogliono che la salute sia garantita. 

Perché questo sia possibile occorrono risorse fresche, per la spesa sanitaria e per i lavoratori della sanità che sono vertiginosamente diminuiti lasciando inevase troppe richieste di cura e per chi è rimasto in corsia e nei servizi a tenere in piedi il Servizio Sanitario che ha visto aumentare il lavoro e diminuire gli stipendi. 

Prima che la sanità diventi un problema della protezione civile e bene che il Governo trovi le risorse per proteggere la salute dei cittadini come ha trovato quelle per salvare banche e banchieri. 

Aldo Grasselli
Presidente FVM

Leggi il comunicato in pdf

Torna alla pagina precedente Stampa questa comunicazione Invia a un amico