Data: 06-06-2018

Governo

Fiducia, 2° round

Governo

Ha preso il via stamattina a Montecitorio la discussione generale sulle comunicazioni del governo di Giuseppe Conte per la fiducia. La tabella di marcia alla Camera prevede la discussione fino alle 14 e 30, quindi le dichiarazioni di voto e repliche dalle 14 e 45 e il voto di fiducia dalle 17 e 40.

Ieri il nuovo Governo a ottenuto la fiducia del Senato con 171 senatori favorevoli su 314 presenti. 

Nel suo discoro il Presidente del Consiglio  ha detto "Quanto alla sanità, il documento di economia e finanza, credo che sia a voi noto, è stato già deliberato prevede una contrazione della spesa sanitaria. Sarà compito di questo Governo invertire questa tendenza per garantire la necessaria equità nell'accesso alle cure. Le differenze socioeconomiche non possono, non devono risultare discriminanti ai fini della tutela della salute per i cittadini del nostro Paese. Perseguiremo una maggiore efficienza nell'erogazione dei servizi, sia in ordine ai volumi, alla qualità e agli esiti delle cure, sia in ordine alla gestione dei conti. Il Governo lavorerà, d'intesa con le Regioni e le Province autonome, per implementare modelli organizzativi più efficienti, in grado di garantire una corretta presa in carico dei pazienti, favorendo la promozione e la prevenzione della salute, attraverso l'integrazione dei servizi sociosanitari, oltre che al potenziamento della medicina del territorio. Vogliamo ottenere la riduzione dei tempi delle liste d'attesa. Care senatrici, cari senatori, vogliamo che le nomine apicali delle strutture manageriali nel mondo della sanità avvengano, come è normale che sia, in base a criteri esclusivamente meritocratici e rigorosamente al riparo da indebite influenze politiche".

Al termine della seduta il Ministro della Salute, Giulia Grillo, ha scritto sul proprio profilo facebook: "Voglio fare i miei migliori auguri al presidente Conte che, ne sono certa, guidera' con capacita' e saggezza il governo del cambiamento. Soprattutto, faremo ogni sforzo per rimettere al centro i cittadini e quei diritti sociali fino ad oggi troppo spesso sviliti. In particolare voglio ringraziare il presidente del Consiglio per alcuni passaggi del suo intervento nell'Aula del Senato che hanno toccato temi relativi al dicastero che guido. Giuseppe Conte ha "espresso la volonta' di rescindere il legame tra politica e sanita', per renderla efficiente su tutto il territorio" e di "invertire la tendenza ai tagli per garantire la necessaria equita' nell'accesso alle cure. Le differenze socio economiche non devono risultare discriminanti per la tutela dei nostri cittadini". E' una dichiarazione programmatica che sposo in pieno e che esprime una visione per la quale mi batto da anni. So bene che il compito che mi aspetta e' difficile e questo mi induce ad una maggiore determinazione, consapevole del fatto che in questo governo trovero' un sostegno costante". 

Resoconto stenografico:  "Legislatura 18ª - Aula - Resoconto stenografico della seduta n. 009 del 05/06/2018 - Comunicazioni del Presidente del Consiglio dei ministri e conseguente discussione".

Mozione di fiducia approvata

Leggi anche:

Il premier Conte al Senato: «Volumi, qualità ed esiti delle cure e dei servizi primi obiettivi insieme a tenuta dei conti. Sinergia con Regioni e Pa» - Sanità 24, Il Sole 24 Ore

Conte al Senato: “Investire nel Ssn per garantire equità nell’accesso alle cure. Ridurre le liste d’attesa e rescindere il legame tra politica e sanità”. “Potenzieremo la medicina territoriale e l’integrazione socio-sanitaria”. Sì alla fiducia - Quotidiano sanità

A cura della segreteria FVM

Torna alla pagina precedente Stampa questa comunicazione Invia a un amico